Tenerife avvia il recupero dell’antico Sanatorio del Teide

Tenerife avvia il recupero dell’antico Sanatorio del Teide

parco-nazionale-teide-sanatorio-tenerife

Il Presidente del Cabildo di Tenerife, Pedro Martín, ha confermato che la decisione di eliminare le strutture esistenti per procedere al recupero ambientale della zona era già stata inserita nel Plan Rector del Uso y Gestión del Parque Nacional del Teide, approvato nel 2002 ma solo si è arrivati alla parte conclusiva del progetto. Martín ha spiegato che si tratta di opere edificate con la mentalità del tempo, con la convinzione di poter creare un luogo per i trattamenti di salute, ma la stessa struttura è diventata qualcosa di spiacevole, in grave stato di abbandono, proprio nel mezzo del Parque Nacional.

Le case del sanatorio vennero costruite nel 1930, ma non sono mai state usate come tali. Le case erano distribuite in quattro zone relativamente lontane, e variavano da 199 a 83 metri quadrati costruiti. La superficie totale edificata era pari a circa 654 metri quadrati, a cui bisogna aggiungere oltre 189 metri cubici di muri. Si trovano in terreni che appartengono a La Orotava, vicino al sentiero numero 16 del Parque Nacional del Teide, e si renderà obbligatorio intervenire in un’area degradata di dimensioni pari a circa 8.454 metri quadrati