Il percorso di Hermano Pedro: Guatemala, Roma e Granadilla

Il percorso di Hermano Pedro: Guatemala, Roma e Granadilla

Un incontro internazionale sui legami tra il Guatemala, Roma e Granadilla de Abona con argomento il percorso di Hermano Pedro.

Il convento Francescano ha accolto due conferenze sul cammino storico e la transumanza, ospitando questo fine aprile un incontro internazionale durante la celebrazione della XII Ruta del Camino del Hermano Pedro rafforzando i legami tra il Guatemala, Roma e Granadilla de Abona. L’iniziativa ha visto la partecipazione del concejal de Patrimonio Histórico Artístico, Ramón Fredi Oramas Chávez; dell’accademico numerario dell’ Academia de Geografía e Historia de Guatemala, Miguel Torres Rubín; la architetto del Parco regionale della Via Appia di Roma, Simona Messina ed il geografo José Juan Cano.

Oramas Chavez ha accolto con favore i partecipanti all’incontro incorniciato nella celebrazione della XII Ruta del Camino del Hermano Pedro, un simbolo della memoria collettiva “che ha riunito migliaia di escursionisti intorno a questo percorso di grande valore naturale, culturale, patrimoniale e religioso”, ha detto il sindaco.

Miguel Torres, che ha affrontato il tema del percorso dell’ esquisúchil (albero Maya) a L’Antigua Guatemala e il suo rapporto con Hermano Pedro, ha presentato al consiglio una copia fedele del diploma che dichiarare la nomina del primo santo delle Canarie diventato protettore della città di L’Antigua Guatemala. Inoltre, Simona Messina ha illustrato una pubblicazione di carattere storico sulla via Appia di Roma, tema su cui si è concentrato il suo discorso durante la riunione.

3 (2)

2 (2)