Los Realejos: l’arte urbana e il progetto “Seis de doce”

Los Realejos: l’arte urbana e il progetto “Seis de doce”

Il coordinatore di questo festival artistico, Víctor Pacheco KOB, è colui che darà vita al nuovo murale a Realejo Alto. Il Municipio di Los Realejos continua con la seconda edizione del suo Festival di Arte Urbana “Seis de doce”, che era stato sospeso a causa dell’emergenza sanitaria. Si tratta di un’iniziativa a cui ha dato impulso il Comune e coordinata dall’artista Víctor Pacheco KOB. Anche se in altre occasioni è lui a facilitare la presenza di artisti di murales per plasmare opere sulle pareti di Los Realejos, questa volta sarà proprio KOB a sviluppare un nuovo lavoro nell’edificio privato situato all’inizio della Calle Tenerife di Realejo Alto. Nel giugno del 2020 si sono dati i primi passi per la preparazione del murale di 170 metri quadrati, che è stato poi terminato in luglio, sempre dello stesso anno.

“Dopo tutto quello che abbiamo passato, ho cercato di trasmettere l’unione delle persone, attraverso una rappresentazione di cellule in un gioco di onde che entrano le une nelle altre”, queste le parole dell’artista. Víctor Pacheco è originario di Puerto de la Cruz, tecnico superiore in Arti Plastiche e Disegno. Durante la sua traiettoria artistica ha partecipato a diversi festival di arte urbana, come “400 ml”, “Urban Art”, “Cabeza de Perro” e “Mueca”. Parallelamente ha sviluppato il suo lavoro grafico per studi televisivi, discoteche, negozi e pub. Nelle sue opere possiamo osservare un gran repertorio di scene surrealiste, animali inventati, vegetazione o semplicemente esseri che in realtà sono un conglomerato di specie differenti.

Redazione Periodico Vivi Tenerife La presenza di artisti di murales per plasmare opere sulle pareti di Los Realejos