Il mausoleo di La Orotava: eccezionale testimonianza della massoneria alle Canarie

Il mausoleo di La Orotava: eccezionale testimonianza della massoneria alle Canarie

Singolari edifici in tutta la Spagna danno testimonianza dell’enorme influenza che la massoneria ha esercitato a Tenerife, come il tempio massonico a Santa Cruz de Tenerife e il mausoleo del marchese de la Quinta Roja a La Orotava, edificato dopo un intenso scontro con la Chiesa, che rifiutava di dare l’autorizzazione a sotterrare in suolo santo il cadavere di un massone.

Entrambi gli edifici sono veri gioielli non paragonabili a nulla, come conferma in LA OROTAVA El mausoleo de la masonería en Canarias bun’intervista a EFE lo storico e direttore di Le Canarien Ediciones Zebensui López, che ha descritto i principali beni del patrimonio massonico tinerfegno per la rivista culturale del Cabildo, “BIC”.

Qui nacque nel 1874 la Loggia Taoro 90 e fin dall’inizio venne fortemente contrastata dalle autorità ecclesiastiche, con momenti di vera tensione, come racconta lo storico, e uno di questi dette poi origine alla costruzione del mausoleo.

Tutto a causa dell’atteggiamento negativo del parroco della Iglesia de la Concepión, che negava l’autorizzazione a seppellire nel cimitero il marchese de la Quinta Roja, Diego Ponte del Castillo, per il suo status di massone. Anche se alla fine le sue spoglie vennero sotterrate nel campo santo, la madre, Sebastiana del Castillo, ordinò la costruzione di alcuni giardini nel lato posteriore della casa di famiglia, entro i quali far elevare un panteon che perpetuasse la memoria del figlio e servisse come testimonianza dei gravi fatti accaduti.

Della costruzione del Panteon venne incaricato l’architetto massone Adolphe Coquet e lo storico Zebensui López riporta che ci sono pochissimi casi di giardini così carichi di simbolismo in Europa, anche se modifiche apportate successivamente hanno mutato il progetto originale. Ma anche queste modifiche al giardino sono state ben documentate e consentono una chiara visione dell’intera evoluzione.

Il mausoleo era inizialmente coronato da un tempietto romanico sul quale si ergeva una croce irlandese, un particolare proveniente dal “rinascimento celta” del XIX secolo e che simbolizzava l’intelletto, come servitore dello spirito, che perdura su tutto.

© Riproduzione riservata

Foto: wikiwand.com – wikimedia.org