“Económica de Tenerife” 240 anni all’insegna del progresso

MAGA La Económica de Tenerife MESA rseapt

spagna  flag_of_italy-svg

Dopo oltre due secoli dalla nascita, la “Económica de Tenerife” è ancora un’istituzione viva e attuale. Alimentate dagli ideali del riformismo borbonico, le “sociedades económicas” delle Canarie vennero istituite a Gran Canaria, Tenerife, La Palma e La Gomera. Solo le prime tre sono arrivate fino ai giorni nostri.
La “Económica tinerfeña”, fin dalla sua fondazione, si propone di sostenere lo sviluppo culturale e sociale del territorio. Lo scorso 14 febbraio 2017 ha compiuto 240 anni, lasso di tempo in cui ci sono state epoche gloriose, altre meno, dipendendo sempre dal sostegno delle pubbliche istituzioni. Nonostante tutto, la RSEAPT è riuscita a mantenere la propria identità come spazio di riflessione culturale e politica nella società. Negli ultimi anni ha compiuto sforzi enormi per divulgare il patrimonio costituito dal proprio archivio, che comprende alcune tra le documentazioni personali più interessanti dell’arcipelago, oltre alla collezione di oggetti di diverso carattere (scientifico, preistorico, artistico) e le pubblicazioni canarie presenti nella sua biblioteca, che fanno di questa entità un centro di riferimento per le ricerche sul passato dell’isola e in generale della regione.

La progressiva digitalizzazione di questo patrimonio e l’accesso aperto a documenti e pubblicazioni comprovano la vocazione di servizio per la comunità, per la ricerca e per il pubblico in generale. Nel sito web della RSEAPT si trovano newsletter, memorie e altre pubblicazioni periodiche più recenti, oltre a monografie, articoli di ricerca e qualche numero della sua ormai irrinunciabile rivista Nautis et Incolis. Si può inoltre accedere ai dati demografici del 1779, un vero gioiello dell’archivio, parte della collezione museografica. L’archivio fotografico è in fase di digitalizzazione, ed ha un sito web proprio; immagini di una memoria collettiva che comprende fotografie, registrazioni, mappe relative alle Canarie, a partire dal XVIII secolo fino al secolo XX. Offre un motore di ricerca per immagini, album tematici e altre risorse d’interesse. Naturalmente, tutti i lavori dell’ente si possono seguire attraverso i vari profili social (Facebook e Twitter) e nel proprio canale Youtube.
In occasione dei suoi 240 anni, la RSEAPT ha pubblicato Lux nivariensis, un volume coordinato da Daniel García Pulido, Cristina Ginovés Obón e Zulaika Navarro Abreu, con articoli tematici redatti dalle diverse prospettive (teatro, storia dell’arte, storia militare, archivistica, etc.). Quest’opera si può consultare nella Biblioteca Canaria, dove sono state selezionate alcune pubblicazioni sulla storia di questa istituzione e della sua rilevanza nella società canaria.
Tradotto dalla Redazione.